Posted on

Usi e costumi in Turchia: Per sfatare miti e false credenze

Un ebook sulla Turchia per sfatare miti e false credenze.

Franca Colozzo è nata nel 1951 a Gaeta (LT), Italia, dove attualmente risiede.
Si è laureata a pieni voti in Architettura presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con una tesi di laurea a carattere urbanistico sul Sud Pontino, con particolare riferimento alle problematiche del restauro e del riuso dei centri storici, ed ha nel 2007 conseguito un Master di II livello sull’uso nella didattica delle nuove tecnologie, presso l’Università degli Studi di Cassino.
Dopo aver svolto diverse attività lavorative sia in qualità di architetto, libero professionistache di docente a tempo indeterminato, è stata distaccata per conto del Ministero degli Affari Esteri – dal 1996 al 2002 – presso il Liceo Scientifico Italiano (I.M.I.) di Istanbul (Turchia).
Durante il settennio trascorso all’estero, anche grazie all’esperienza multietnica e multiculturale acquisita, ha organizzato diverse mostre di Arte sia presso gli I.M.I., il Liceo delle Suore di Ivrea e l’Istituto Italiano di Cultura, sia presso alcune delle più prestigiose Università di Istanbul (Robert College, Galata Saray Lisesi, Yıldız Universitesi, sede dell’Ordine degli Architetti Turchi, ecc.).
Nel corso delle suddette esibizioni, ha cercato di dare il proprio modesto contributo alla diffusione dell’arte e della cultura italiana attraverso tematiche poetiche ed artistiche, approfondite durante la prassi didattica.
È stata, altresì, incaricata del M.A.E., di svolgere le funzioni di commissario esterno di Disegno e Storia dell’Arte, per l’ Esame di Stato, n. 2 volte presso il Liceo “L. da Vinci” del Cairo (Egitto),  presso il Liceo “G. Marconi” di New York (U.S.A) e gli I.M.I. di Istanbul (Turchia), nel 2011.
La sua volontà di calarsi nella nuova realtà, cercando di apprendere la lingua turca presso l’Università “Tömer” di Istanbul – unitamente al perfezionamento delle lingue già di sua conoscenza: francese, inglese, spagnolo e tedesco presso i rispettivi Istituti di Cultura – è stata il volano per gettare un ponte tra due mondi (Occidente ed Oriente) così eterogenei tra loro.
Da questo mix di culture è nata l’idea di pubblicare (1999) il catalogo bilingue: “Resimdeki Didaktik Süreç”, ovvero “Il Percorso Didattico nel Disegno” sui disegni degli studenti degli I.M.I e di contribuire con illustrazioni alla stesura di un Vocabolario Trilingue (italiano, inglese e turco).
Rientrata in Italia, a settembre 2002, ha cercato di trasfondere la personale sperimentazione estera nell’insegnamento presso istituti della Scuola Superiore, da poco rinnovata, attraverso mostre grafiche sul percorso artistico e progettuale dei suoi studenti liceali del Liceo Scientifico “L.B. Alberti” di Minturno (LT) e del Liceo Linguistico/Pedagogico “M. T. Cicerone” di Formia (LT ).
Successivamente, ha pubblicato, nel 2006, l’opuscolo di poesie “Frammenti”, una raccolta lirica che affonda le radici in un passato lontano ed in uno più recente, confinato ai margini di un’adolescenziale gioia di vivere.
Da settembre 2011 si è ritirata definitivamente dall’insegnamento, continuando ad esercitare part-time la libera professione di architetto, dedicandosi con rinnovato impegno alla sua vecchia passione per la pittura, scrittura di racconti, romanzi e poesie.

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

#Amazon

Please follow and like us:
error
Posted on

Istanbul: Città sospesa tra sogno e realtà

Istanbul, la maggiore città della Turchia, antica capitale dell’Impero ottomano, erede di Bisanzio e di Costantinopoli, città sospesa tra sogno e realtà.

Franca Colozzo è nata nel 1951 a Gaeta (LT), Italia, dove attualmente risiede.
Si è laureata a pieni voti in Architettura presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con una tesi di laurea a carattere urbanistico sul Sud Pontino, con particolare riferimento alle problematiche del restauro e del riuso dei centri storici, ed ha nel 2007 conseguito un Master di II livello sull’uso nella didattica delle nuove tecnologie, presso l’Università degli Studi di Cassino.
Dopo aver svolto diverse attività lavorative sia in qualità di architetto, libero professionistache di docente a tempo indeterminato, è stata distaccata per conto del Ministero degli Affari Esteri – dal 1996 al 2002 – presso il Liceo Scientifico Italiano (I.M.I.) di Istanbul (Turchia).
Durante il settennio trascorso all’estero, anche grazie all’esperienza multietnica e multiculturale acquisita, ha organizzato diverse mostre di Arte sia presso gli I.M.I., il Liceo delle Suore di Ivrea e l’Istituto Italiano di Cultura, sia presso alcune delle più prestigiose Università di Istanbul (Robert College, Galata Saray Lisesi, Yıldız Universitesi, sede dell’Ordine degli Architetti Turchi, ecc.).
Nel corso delle suddette esibizioni, ha cercato di dare il proprio modesto contributo alla diffusione dell’arte e della cultura italiana attraverso tematiche poetiche ed artistiche, approfondite durante la prassi didattica.
La sua volontà di calarsi nella nuova realtà, cercando di apprendere la lingua turca presso l’Università “Tömer” di Istanbul – unitamente al perfezionamento delle lingue già di sua conoscenza: francese, inglese, spagnolo e tedesco presso i rispettivi Istituti di Cultura – è stata il volano per gettare un ponte tra due mondi (Occidente ed Oriente) così eterogenei tra loro.
Da questo mix di culture è nata l’idea di pubblicare (1999) il catalogo bilingue: “Resimdeki Didaktik Süreç”, ovvero “Il Percorso Didattico nel Disegno” sui disegni degli studenti degli I.M.I e di contribuire con illustrazioni alla stesura di un Vocabolario Trilingue (italiano, inglese e turco).
Rientrata in Italia, a settembre 2002, ha cercato di trasfondere la personale sperimentazione estera nell’insegnamento presso istituti della Scuola Superiore, da poco rinnovata, attraverso mostre grafiche sul percorso artistico e progettuale dei suoi studenti liceali del Liceo Scientifico “L.B. Alberti” di Minturno (LT) e del Liceo Linguistico/Pedagogico “M. T. Cicerone” di Formia (LT ).
Successivamente, ha pubblicato, nel 2006, l’opuscolo di poesie “Frammenti”, una raccolta lirica che affonda le radici in un passato lontano ed in uno più recente, confinato ai margini di un’adolescenziale gioia di vivere.
Da settembre 2011 si è ritirata definitivamente dall’insegnamento, continuando ad esercitare part-time la libera professione di architetto, dedicandosi con rinnovato impegno alla sua vecchia passione per la pittura, scrittura di racconti, romanzi e poesie.

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

#Amazon

Please follow and like us:
error
Posted on

Il quartiere di Galata: Dalle mie impressioni di viaggio e di permanenza per motivi di lavoro a Istanbul

L’affascinante quartiere di Galata, a Istanbul, raccontato da Franca Colozzo.

Franca Colozzo è nata nel 1951 a Gaeta (LT), Italia, dove attualmente risiede.
Si è laureata a pieni voti in Architettura presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con una tesi di laurea a carattere urbanistico sul Sud Pontino, con particolare riferimento alle problematiche del restauro e del riuso dei centri storici, ed ha nel 2007 conseguito un Master di II livello sull’uso nella didattica delle nuove tecnologie, presso l’Università degli Studi di Cassino.
Dopo aver svolto diverse attività lavorative sia in qualità di architetto, libero professionistache di docente a tempo indeterminato, è stata distaccata per conto del Ministero degli Affari Esteri – dal 1996 al 2002 – presso il Liceo Scientifico Italiano (I.M.I.) di Istanbul (Turchia).
Durante il settennio trascorso all’estero, anche grazie all’esperienza multietnica e multiculturale acquisita, ha organizzato diverse mostre di Arte sia presso gli I.M.I., il Liceo delle Suore di Ivrea e l’Istituto Italiano di Cultura, sia presso alcune delle più prestigiose Università di Istanbul (Robert College, Galata Saray Lisesi, Yıldız Universitesi, sede dell’Ordine degli Architetti Turchi, ecc.).
Nel corso delle suddette esibizioni, ha cercato di dare il proprio modesto contributo alla diffusione dell’arte e della cultura italiana attraverso tematiche poetiche ed artistiche, approfondite durante la prassi didattica.
È stata, altresì, incaricata del M.A.E., di svolgere le funzioni di commissario esterno di Disegno e Storia dell’Arte, per l’ Esame di Stato, n. 2 volte presso il Liceo “L. da Vinci” del Cairo (Egitto),  presso il Liceo “G. Marconi” di New York (U.S.A) e gli I.M.I. di Istanbul (Turchia), nel 2011.
La sua volontà di calarsi nella nuova realtà, cercando di apprendere la lingua turca presso l’Università “Tömer” di Istanbul – unitamente al perfezionamento delle lingue già di sua conoscenza: francese, inglese, spagnolo e tedesco presso i rispettivi Istituti di Cultura – è stata il volano per gettare un ponte tra due mondi (Occidente ed Oriente) così eterogenei tra loro.
Da questo mix di culture è nata l’idea di pubblicare (1999) il catalogo bilingue: “Resimdeki Didaktik Süreç”, ovvero “Il Percorso Didattico nel Disegno” sui disegni degli studenti degli I.M.I e di contribuire con illustrazioni alla stesura di un Vocabolario Trilingue (italiano, inglese e turco).
Rientrata in Italia, a settembre 2002, ha cercato di trasfondere la personale sperimentazione estera nell’insegnamento presso istituti della Scuola Superiore, da poco rinnovata, attraverso mostre grafiche sul percorso artistico e progettuale dei suoi studenti liceali del Liceo Scientifico “L.B. Alberti” di Minturno (LT) e del Liceo Linguistico/Pedagogico “M. T. Cicerone” di Formia (LT ).
Successivamente, ha pubblicato, nel 2006, l’opuscolo di poesie “Frammenti”, una raccolta lirica che affonda le radici in un passato lontano ed in uno più recente, confinato ai margini di un’adolescenziale gioia di vivere.
Da settembre 2011 si è ritirata definitivamente dall’insegnamento, continuando ad esercitare part-time la libera professione di architetto, dedicandosi con rinnovato impegno alla sua vecchia passione per la pittura, scrittura di racconti, romanzi e poesie.

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

#Amazon

Please follow and like us:
error
Posted on

Smart Travelling: Trucchi, segreti e strategie per il viaggiatore moderno

Non importa se ami l’avventura, la cultura o la movida. Se viaggi per diletto o per lavoro. Se lo fai da anni o vuoi cominciare da lunedì (come la dieta). In questo manuale troverai le strategie per migliorare le tue capacità organizzative e scoprirai decine di trucchi, segreti e idee per personalizzare e vivere al meglio il tuo viaggio, dalla scelta della meta al post vacation blues.
Diventerai un viaggiatore Smart e potrai goderti pienamente il tuo viaggio esclusivo, originale, tutto senza rinunciare alla sicurezza e al comfort desiderato, e con un occhio attento al portafogli.

Trucchi e segreti
Reperire i contatti per trovare punti d’interesse genuini
Cercare mete alternative
Giorni più economici per acquistare ed effettuare voli
Viaggiare in business pagando il biglietto economy
Valutare il volo a 360°
Risparmiare sul volo
Ottenere un ulteriore sconto sui noleggi auto
Ottenere sconti e benefit nelle sistemazioni
Trovare luoghi da visitare gratis o attività in offerta speciale
Ottenere un ulteriore sconto sull’assicurazione di viaggio
Scegliere il posto migliore a bordo al momento della prenotazione
Come avere ottime probabilità di trovare libero il sedile accanto
Scegliere il posto migliore a bordo al check-in
Ridurre l’ingombro del proprio bagaglio a mano
Risolvere il problema di eccesso di peso e spazio del bagaglio
Ottenere buoni trattamenti o farsi rimborsare in caso di problemi
Come evitare furti nella stanza
Evitare la folla durante la visita di un’attrazione
Ottenere trattamenti particolari presso attività e attrazioni

Idee
Telefonare gratis (o quasi) all’estero
Confrontare preventivamente il tempo nelle varie potenziali mete
Scegliere la data più economica di un volo
Risparmiare  sui servizi di agenzia all’estero come l’autista o la guida
Risparmiare circa la metà nel noleggio auto
Scegliere la stanza e la struttura ricettiva migliore
Trovare punti di interesse particolari e gratuiti in un itinerario
Avere una guida locale gratis nelle grandi città, per visite personalizzate
Ottenere una polizza gratuita di annullamento viaggio
Confrontare diverse escursioni, strutture, pacchetti di viaggio e altro
Considerare il jet-leg nella programmazione di un itinerario
Ottenere vantaggi e sconti nella prenotazione online delle sistemazioni
Ricevere offerte dedicate e vantaggiose nei ristoranti
Prevenire le conseguenze nel caso di smarrimento di documenti
Prepararsi adeguatamente per evitare o quantomeno limitare il jet-leg
Limitare il jet-leg nel caso di estese differenze di fuso orario
Limitare problemi di igiene in viaggio
Attenuare la reciproca mancanza del proprio animale domestico
Come risolvere il problema della mancanza del bidet all’estero
Proteggersi da insetti e altri animali durante la notte
I modi migliori per piegare i capi da trasportare in valigia
7 preziosi consigli per risparmiare spazio in valigia
3 preziosissimi consigli per limitare la possibilità di perdita del bagaglio

e molto altro ancora.

Toto Magliozzi, ingegnere, blogger, sportivo, folgorato dai viaggi fin da adolescente. Ha passato più di 25 anni a girare il mondo alla ricerca delle esperienze che aveva sempre sognato fin da bambino. Con quasi cento stati visitati in tutti i continenti, numerose avventure nella natura e perfino un esperienza in orbita, ha sempre elaborato metodologie e trucchi per organizzare i suoi itinerari e quelli di tutti coloro che ha coinvolto nella sua associazione Tototravel.it.

Compralo su Amazon, Kobo e in tantissime altre librerie digitali!

Visita il sito TotoTravel per scoprire tantissime altre novità.

 

Please follow and like us:
error