Diario di un privilegiato sotto il fascismo

Leo Ferrero (1903-1933) nacque a Torino dal noto storico Guglielmo Ferrero e da Gina Lombroso, scrittrice, medico e figlia del celebre antropologo Cesare Lombroso. La posizione apertamente antifascista del padre coinvolse tutta la famiglia Ferrero che si trovò a essere senza passaporto e costantemente sorvegliata dalla polizia politica: tali vicende furono descritte da Leo, anche con ironia e umorismo, nel Diario di un privilegiato sotto il fascismo, pubblicato postumo. Esule nel 1928 in seguito alle persecuzioni fasciste, morì nel 1933 in un incidente automobilistico negli Stati Uniti.

Compralo su Amazon!

Facebook
Twitter
Instagram