Posted on

Blockchain e moda

La blockchain (letteralmente “catena di blocchi”) è un registro digitale le cui voci sono raggruppate in “pagine” (dette blocchi), concatenate in ordine cronologico, e la cui integrità è garantita dall’uso di primitive crittografiche. Sebbene la sua dimensione sia destinata a crescere nel tempo, è immutabile in quanto, di norma, il suo contenuto una volta scritto non è più né modificabile né eliminabile, a meno di non invalidare l’intera struttura.
I vantaggi della blockchain nell’industria della moda iniziano ad essere noti anche ai non addetti ai lavori. Secondo il Lanieri Fashion Tech Insights 2018, uno studio commissionato a Istituto Piepoli da Lanieri – ecommerce di abiti maschili su misura Made in Italy – circa 1 italiano su 5 pensa che la blockchain contribuirà a garantire l’originalità di un capo e prevenire la contraffazione (18% del campione) e aiuterà a verificare la provenienza dei materiali (19%).

Francesca Rizzi, laureata in Bocconi a Milano è consulente e fashion blogger. Si occupa di Fashion&Design, Creativity, DM_promo&shout, Consulting&Promo e Made in Italy.

Blog: Cool_Closets

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error