Posted on

Supercoscienza e creazione dello spaziotempo

Questo ebook racchiude alcune “fantasticherie cognitive” sulle idee proposte da Roger Penrose circa l’origine (quantistica) della coscienza.
Vengono poi prese in considerazione alcune argomentazioni basate sul teorema di Gödel e sulla non computabilità di una classe di soluzioni dell’equazione d’onda di D’Alembert (dimostrata negli anni 80 dai matematici Marian B. Pour-El, J. Ian Richards, “Computability in Analysis and Physics”).
Per comprendere l’interpretazione di David Bohm della meccanica quantistica, bisogna partire dall’equazione di Hamilton-Jacobi della meccanica classica. In particolare, se si vuole padroneggiare la nozione di onda pilota (termine coniato da De Broglie, e successivamente Schrödinger scrisse un’equazione di propagazione per tale onda). Esistono dei veri e propri “trattati” di meccanica analitica che trattano l’equazione di H-J.
Il guaio, però, è che ci si perde nel formalismo matematico perdendo di vista il contenuto fisico. Scopo di questo mini-ebook è quello di giungere alla predetta equazione in modo “indolore”.

Marcello Colozzo, laureato in Fisica si occupa sin dal 2008 di didattica online di Matematica e Fisica attraverso il sito web Extra Byte dove vengono eseguite “simulazioni” nell’ambiente di calcolo Mathematica.
Negli ultimi anni ha pubblicato vari articoli di fisica matematica e collabora con la rivista Elettronica Open Source.
Appassionato lettore di narrativa cyberpunk, ha provato ad eseguire una transizione verso lo stato di “scrittore cyber”, pubblicando varie antologie di racconti.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error