I Maori

I Maori

māori sono un popolo polinesiano, diffuso principalmente in Nuova Zelanda. La loro lingua madre è detta anch’essa māori; viene insegnata, unitamente all’inglese, in tutte le scuole dell’obbligo neozelandesi ed è lingua co-ufficiale di Stato. Māori è una parola che significa “normale” o “comune”, in contrapposizione ai “forestieri” o “alieni” britannici, definiti pākehā dalle genti dei primi contatti con gli europei, e che oggi vuol dire “neozelandese non-māori”, “britannico” o “eurodiscendente”. Sono generalmente alti, con la pelle di color bruno chiaro, naso grande e con occhi tendenti alla mandorla. Si ritiene che la popolazione dei Māori si aggiri intorno alle 920.000 persone, di cui 775.836 in Nuova Zelanda (censimento del 2018) e 142.107 in Australia (censimento del 2016).

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

A cura di Antonio Ferraiuolo.

Compralo su Amazon!