L’animale quale soggetto di diritto

Nel saggio L’animale quale soggetto di diritto, pubblicato nel 1928, Cesare Goretti affermò che gli animali sono veri e propri “soggetti di diritto” e che l’animale ha una “coscienza giuridica” e una percezione del giuridico.

In tal modo il filosofo torinese anticipò tematiche proprie della bioetica e dell’etologia; nonostante l’originalità e l’innovatività delle posizioni assunte, lo scritto non ebbe fortuna e venne trascurato dal dibattito animalista.

Cesare Goretti (Torino, 26 aprile 1886 – Pozzo d’Adda, 14 maggio 1952) è stato un filosofo e giurista italiano.

Compralo su Amazon!

Facebook
Twitter
Instagram