Il petrolio

Il petrolio (dal termine tardo latino petroleum, composto da petra, “roccia”, e oleum, “olio”, cioè “olio di roccia” è una miscela liquida di vari idrocarburi, in prevalenza alcani, che si trova in giacimenti negli strati superiori della crosta terrestre, ed è una fonte primaria energetica della modernità.

Chiamato anche oro nero, è un liquido viscoso, infiammabile, di colore che può variare dal nero al marrone scuro, passando dal verdognolo fino all’arancione. È detto greggio oppure grezzo il petrolio come viene estratto dai giacimenti, prima di subire qualsiasi trattamento per trasformarlo in prodotto lavorato.

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

A cura di Antonio Ferraiuolo.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error

I pesci

Con il termine pesci, dal latino piscis, si intende un gruppo eterogeneo di organismi vertebrati fondamentalmente acquatici, coperti di scaglie e dotati di pinne, che respirano attraverso le branchie. Con oltre 32 000 specie coprono quasi il 50% del totale delle specie del subphylum vertebrata.
Nelle vecchie tassonomie assurgevano a classe sistematica dei vertebrati, mentre la zoologia moderna non riconosce ai pesci valore di categoria tassonomica, ma un insieme di tratti esteriori evolutivamente convergenti o costanti, come l’idrodinamicità e la presenza di pinne, che permettono loro di muoversi nell’elemento fluido con particolare efficacia, oltre alla respirazione prevalentemente branchiale dell’ossigeno disciolto. Tali dati comuni fanno tuttora variamente utilizzare la denominazione, anche se in ambito non tassonomico, ad esempio in itticoltura e ecologia.
Il più antico pesce fossile è lo Haikouichthys vissuto durante il Cambriano 500 milioni di anni fa, imparentato con le lamprede. Il più grande pesce vivente è lo squalo balena (Rhincodon typus) che può raggiungere i 20 metri di lunghezza e pesare fino a 34 tonnellate, il Paedocypris progenetica invece è il pesce più piccolo vivente, infatti i maschi raggiungono i 10 mm e le femmine possono essere lunghe solo 7,9 mm.

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

A cura di Antonio Ferraiuolo.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error

Autumn – From the Journal of Henry David Thoreau

Autumn: From the Journal of Henry David Thoreau (1892) details his observations during walks and outings in and around Concord, Massachusetts, during the fall, sequenced by stage in the season, rather than chronological.

Henry David Thoreau (July 12, 1817 – May 6, 1862) was an American naturalist, essayist, poet, and philosopher. A leading transcendentalist, he is best known for his book Walden, a reflection upon simple living in natural surroundings, and his essay “Civil Disobedience” (originally published as “Resistance to Civil Government”), an argument for disobedience to an unjust state.
Thoreau’s books, articles, essays, journals, and poetry amount to more than 20 volumes. Among his lasting contributions are his writings on natural history and philosophy, in which he anticipated the methods and findings of ecology and environmental history, two sources of modern-day environmentalism. His literary style interweaves close observation of nature, personal experience, pointed rhetoric, symbolic meanings, and historical lore, while displaying a poetic sensibility, philosophical austerity, and attention to practical detail.
He was also deeply interested in the idea of survival in the face of hostile elements, historical change, and natural decay; at the same time he advocated abandoning waste and illusion in order to discover life’s true essential needs.
Thoreau was a lifelong abolitionist, delivering lectures that attacked the Fugitive Slave Law while praising the writings of Wendell Phillips and defending the abolitionist John Brown. Thoreau’s philosophy of civil disobedience later influenced the political thoughts and actions of such notable figures as Leo Tolstoy, Mahatma Gandhi, and Martin Luther King Jr.

Buy it on Amazon!

Please follow and like us:
error

Le stelle

Una stella è un corpo celeste che brilla di luce propria. In astronomia e astrofisica il termine indica uno sferoide luminoso di plasma che genera energia nel proprio nucleo attraverso processi di fusione nucleare; tale energia è irradiata nello spazio sotto forma di radiazione elettromagnetica, flusso di particelle elementari (vento stellare) e neutrini. Buona parte degli elementi chimici più pesanti dell’idrogeno e dell’elio (i più abbondanti nell’Universo) vengono sintetizzati nei nuclei delle stelle tramite il processo di nucleosintesi.
La stella più vicina alla Terra è il Sole, sorgente di gran parte dell’energia del nostro pianeta. Le altre stelle, ad eccezione di alcune supernove, sono visibili solamente durante la notte come dei puntini luminosi, che appaiono tremolanti a causa degli effetti distorsivi (seeing) operati dall’atmosfera terrestre.

Discorso letto il 5 novembre 1930 – IX – nell’Aula Magna della R. Università di Torino per la solenne inaugurazione dell’Anno Accademico dal Prof. Luigi Volta.

Luigi Volta (1876 – 1953). Bisnipote di Alessandro Volta. Laureatosi in matematica nel 1898 all’università di Pavia, è stato successivamente astronomo alla stazione astronomica di Carloforte e all’osservatorio di Brera, professore all’università di Torino e direttore dell’osservatorio di Pino Torinese.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error