La riproduzione

La riproduzione (o procreazione), in biologia, è il processo attraverso il quale organismi viventi (chiamati genitori) generano altri individui della stessa specie (chiamati discendenti). È il punto cruciale dell’esistenza di un individuo perché permette la trasmissione delle informazioni genetiche da una generazione a quella successiva.

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

A cura di Antonio Ferraiuolo.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error

Il Sahara

Il Sahara precisamente il più vasto deserto caldo della Terra, con una superficie di 9000000 km². Attraversato dal Tropico del Cancro (23° 27′ latitudine nord), si trova nell’Africa settentrionale, tra 16° di longitudine ovest e 35° longitudine est.
Si estende dall’Oceano Atlantico al Mar Rosso per una lunghezza di circa 5000 km, con l’unica interruzione della Valle del Nilo, e per una larghezza 1500–2000 km dal Mediterraneo fino alle regioni centrali dell’Africa, dove il passaggio da deserto a savana è a volte assai incerto e stabilito da fattori di ordine climatico.
Il Sahara non ha un aspetto uniforme, si identificano infatti diversi tipi di paesaggio:

– l’hammada, deserto di roccia nuda, liscia, incisa e lavorata dai venti che forma acute e taglienti schegge;
– il serir, o reg, formato da uno strato di ciottoli e ghiaia;
– l’erg, chiamato anche idean, nel Sahara centrale, formato dalle caratteristiche dune di sabbia.

Nel Sahara mancano totalmente corsi d’acqua e quindi l’idrografia è rappresentata da una rete di valli disseccate e di fiumi fossili (arabo widyān, pl. di wādī, “fiume” o “letto del fiume”) orientati verso il Niger, il Ciad, e il Nilo, nei quali scorre l’acqua solo in caso di piogge eccezionalmente abbondanti. Ricchissima è invece la circolazione sotterranea alimentata da numerose falde poste a diverse profondità che danno origine alla grande maggioranza delle oasi.

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

A cura di Antonio Ferraiuolo.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error

Il Mar Rosso

Il Mar Rosso (in arabo: البحر الأحمر, al-Baḥr al-Aḥmar; ebraico: ים סוף, Yam Suf; tigrino: ቀይሕ ባሕሪ, Qeyḥ baḥri) è un mare del Vicino Oriente compreso tra l’Africa e la penisola araba, comunicante con il mar Mediterraneo attraverso il canale di Suez, e con l’Oceano Indiano tramite lo stretto di Bab el-Mandeb. La spiegazione più diffusa è legata alla presenza nelle sue acque di Trichodesmium erythraeum, un’alga che in alcune condizioni climatiche si riproduce creando estese macchie rosso-brune sulla superficie dell’acqua. Viene dipinto così nel planisfero di Cantino mappamondo portoghese del XVI secolo. Il nome appare già nel greco Erythra Thalassa (Ερυθρὰ Θάλασσα), in latino Mare Rubrum (in alternativa Sinus Arabicus, letteralmente “Golfo Arabo”). In italiano viene denominato così già da Dante. Nel dell’Inferno (XXIV, 90) scrive : «né tante pestilenzie né sì ree/mostrò già mai con tutta l’Etïopia/né con ciò che di sopra al Mar Rosso».Lo cita anche nel Paradiso (VI, 79): «Con costui corse infino al lito rubro».

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

A cura di Antonio Ferraiuolo.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error

Delle cavallette e del modo di distruggerle

I Celiferi (Caelifera Ander, 1936) sono un sottordine di insetti ortotteri noti con il termine generico di cavallette o locuste.
In realtà il termine cavalletta può indicare sia i membri delle famiglie Tetrigidae (cavallette nane) e Acrididae (cavallette migratorie, più propriamente dette locuste), correttamente appartenenti al presente sottordine celiferi, sia la comune cavalletta verde, Tettigonia viridissima (Tettigoniidae), appartenente al secondo e distinto sottordine degli ortotteri, gli Ensifera. Spesso il termine cavalletta è usato per tutti gli ortotteri che sono in grado di volare o saltare.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error