Earth Not a Globe – Zetetic Astronomy

Zetetic Astronomy: The Earth Not a Globe or simply Earth Not a Globe is a pamplet written in 1881 by Samuel Rowbotham, under the pseudonym “Parallax”. It is the basis for most the flat earth theories supported by the Flat Earth Society.

Samuel Birley Rowbotham (AKA Parallax) (1816 – 1884), was an English medical doctor and inventor who wrote Zetetic Astronomy: Earth Not a Globe, based on his decades-long scientific studies of the earth.

The flat Earth model is an archaic conception of Earth’s shape as a plane or disk. Many ancient cultures subscribed to a flat Earth cosmography, including Greece until the classical period, the Bronze Age and Iron Age civilizations of the Near East until the Hellenistic period, India until the Gupta period (early centuries AD), and China until the 17th century.

The idea of a spherical Earth appeared in Greek philosophy with Pythagoras (6th century BC), although most pre-Socratics (6th–5th century BC) retained the flat Earth model. In the early fourth century BC Plato wrote about a spherical Earth, and by about 330 BC his former student Aristotle provided evidence for the spherical shape of the Earth on empirical grounds. Knowledge of the spherical Earth gradually began to spread beyond the Hellenistic world from then on.

Despite the scientific fact of Earth’s sphericity, pseudoscientific flat Earth conspiracy theories are espoused by modern flat Earth societies and, increasingly, by unaffiliated individuals using social media.

Buy it on Amazon!

Please follow and like us:
error

I Pirenei

I Pirenei (in spagnolo Pirineos, francese Pyrénées, portoghese Pireneus, occitano Pirenèus, catalano Pirineus, aragonese Perinés, basco Pirinioak) sono una catena montuosa che forma il confine fra la Spagna e la Francia. Separano la Penisola iberica dalla Francia e si estendono per circa 430 km dal Mar Cantabrico (golfo di Biscaglia) fino al Mar Mediterraneo (cap de Creus).
La vetta più alta dei Pirenei è il Picco d’Aneto (3.404 m s.l.m.), situato nel versante spagnolo.

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

A cura di Antonio Ferraiuolo.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error

Il pilota, il cielo, la meteorologia – Una convivenza obbligata

Se la meteorologia è importante per la maggior parte delle attività umane, vi è però una professione per la quale essa diventa uno strumento irrinunciabile per garantire il successo della missione e la necessaria sicurezza: la professione di pilota militare ed in particolare di pilota militare da caccia. Nell’affascinante esperienza professionale e umana del Generale dell’Aereonautica Marcello Paci, una vita in sospesto nel cielo tra le nubi, la notte, il buio, il cumulo-nembo, la nebbia, la pioggia, il ghiaccio, il vento, la turbolenza ed altri fenomeni meteorologici che fanno parte dello stare in alta quota, la meteorologia ha avuto un ruolo fondamentale.
L’ebook contiene innumerevoli consigli e metodi per volare in ogni condizione.

La mia vita di ufficiale pilota è cominciata il 5 Novembre 1964 a Pozzuoli (NA) presso l’Accademia Aeronautica Militare dopo aver superato un concorso per allievo pilota. Superato il primo anno, sicuramente il più difficile, la curiosità del volo e la voglia di dimostrare a me stesso che ce l’avrei fatta , mi proiettarono verso il quarto anno, la nomina a Sottotenente e la laurea in Scienze Aeronauti che.
Poi venne il volo con il corso di pilotaggio a Lecce e successivamente ad Amendola, conseguendo il brevetto di Pilota Militare
Sono stato assegnato al Reparto Operativo di Volo 5° Stormo 102° Gruppo cacciabombardieri di Rimini.
Successivamente assegnato al 36° Stormo 156° Gruppo cacciabombardieri di Gioia del Colle svolgendo attività addestrativa e operativa prevista. Mi sono spostato con tutta la famiglia in Belgio (Mons) perché trasferito e assegnato al Comando Generale della NATO.
Di seguito a Istrana (TV) al 51° Stormo 155° Gruppo cacciabombardieri. Ho continuato il mio andirivieni a Martina Franca (TA) presso il 3° ROC ( Regional Operational Command ) come addetto alle operazioni.
Ho terminato la mia lunga carriera col grado di Generale BA a Loreto (AN) al comando della scuola di perfezionamento per
Marescialli non prima di essere impiegato nel 1999 per 3/4 mesi come ALO ( Air Liason Officer ) in Kosovo dove imperversava la guerra.

Marcello Paci

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error

A Dissertation on Horses – Wherein it is demonstrated, by Matters of Fact, as well as from the Principles of Philosophy, that INNATE QUALITIES do not exist, … and not in the Blood

Osmer shows us, by what he argues against, the primitive state of horse-breeding in England where a superstitious belief in bloodline with no attention to conformation rules. This is difficult for the modern reader to even visualize, after the late 19th century development of conformation norms for all breeds of animal. Notable for a description of horse raising and use among the nomad Arabs, evidence of the survival of the ancient Nisaean breed in Turkey, and stories of the Godolphin Arabian.

Buy it on Amazon!

Please follow and like us:
error