Novelle umoristiche

Il suicidio del maestro Bonarca
La giocatrice
Doni nuziali
Dall’Eldorado
Il cappello del marito
Efficacia d’una giarrettiera
La fortuna di un uomo
Una “scampanata”
Il polso
Come fini la modestia
L’entusiasta punito
L’agnello
Il falcone
In Arcadia

Adolfo Albertazzi (Bologna, 8 settembre 1865 – Bologna, 10 maggio 1924) è stato uno scrittore italiano.
Fu discepolo, amico e biografo di Giosuè Carducci. Fu insegnante a Mantova, a Foggia ed infine all’istituto Pier Crescenzi di Bologna. Narratore fecondo, vide la sua opera esaltata da alcuni e criticata da altri. Di lui Papini scrive “uno dei pochi prodigi della vivente letteratura italiana”; Luigi Russo lo giudica “Narratore ricco di ingegno e di cultura e di nobilissime intenzioni, ma povero di temperamento”.

Scrisse romanzi, racconti sullo stile di Maupassant, saggi critici e libri per l’infanzia. Curò l’edizione di opere di Carducci, Tommaseo, Oriani, Tassoni, oltre che raccolte di novelle in cui mostra, nell’ambito del gusto verista, un particolare spirito ironico e felici momenti lirici.

Collaborò assiduamente a Il Resto del Carlino e fu figura centrale del cenacolo carducciano a Bologna. È sepolto alla Certosa di Bologna.

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error