Petra: La Città Rosa Nascosta nel Deserto

Nel cuore del deserto roccioso del sud della Giordania si trova uno dei siti archeologici più straordinari al mondo: Petra. Conosciuta anche come la “Città Rosa” a causa del colore delle sue imponenti rocce, Petra è un antico insediamento che ha prosperato tra il 300 a.C. e il 106 d.C., quando era la fiorente capitale del regno nabateo.

Storia

Petra fu fondata dai Nabatei, un popolo arabo nomade, e iniziò a emergere come un importante centro commerciale e culturale. La città deve la sua grandiosità alla sua posizione strategica lungo le rotte commerciali carovaniere, che la collegavano a luoghi chiave come la Cina, l’India e l’Egitto. La ricchezza accumulata grazie al commercio consentì ai Nabatei di realizzare opere architettoniche sorprendenti, scavate nella roccia stessa.

L’Accesso a Petra

La caratteristica principale di Petra è l’accesso attraverso il Siq, un canyon lungo circa un chilometro con pareti di roccia che si ergono fino a 200 metri. Il Siq è uno spettacolare passaggio naturale che conduce direttamente al cuore della città. Lungo il percorso, i visitatori possono ammirare antiche iscrizioni, sculture e resti di canali di irrigazione che testimoniano la maestria ingegneristica dei Nabatei.

Il Tesoro (Al-Khazneh)

Alla fine del Siq, i visitatori si trovano di fronte a uno dei monumenti più iconici di Petra: il Tesoro, noto localmente come Al-Khazneh. Questo edificio, con la sua facciata decorata e intricata, è stato scavato nella roccia rosa e fungeva probabilmente da mausoleo reale. La sua bellezza e la sua enigmatica aura hanno ispirato generazioni di viaggiatori e persino cineasti, tra cui Steven Spielberg, che ha utilizzato Petra come sfondo in “Indiana Jones e l’ultima crociata“.

Gli Edifici Monumentali

Oltre al Tesoro, Petra è punteggiata da una serie di edifici monumentali, teatri e tombe scavate nella roccia. Il Monastero (Ad-Deir), situato su un’altura raggiungibile attraverso una faticosa scalinata, è un altro capolavoro architettonico che offre una vista panoramica mozzafiato sulla regione circostante.

Declino e Rinascita

Con l’avvento del commercio marittimo nel I secolo d.C., Petra perse gradualmente la sua importanza economica e politica. Divenne una città abbandonata e fu in gran parte dimenticata dal mondo occidentale fino al XIX secolo, quando fu riscoperta da un esploratore svizzero, Johann Ludwig Burckhardt. Da allora, Petra è diventata un sito archeologico di fama mondiale e una delle Sette Meraviglie del Mondo, ma è anche molto più; è un testamento all’ingegno e alla creatività umana. La sua bellezza intramontabile, la sua storia avvincente e la sua imponenza architettonica attirano visitatori da tutto il mondo, offrendo loro un viaggio indimenticabile attraverso le ere. La sua presenza incantevole nel deserto giordano rimane un’esperienza unica e affascinante, invitando i viaggiatori a immergersi nella magnificenza del passato.

 

Facebook
Twitter
Instagram