Trattato di spiritualità

Vincenzo Ferreri, in valenciano Vicent Ferrer (Valencia, 23 gennaio 1350 – Vannes, 5 aprile 1419), è stato un religioso e predicatore apocalittico nativo del regno di Valencia, appartenente all’ordine dei Domenicani. Si adoperò in modo particolare per la composizione dello scisma d’Occidente, militando nel partito benedettista fino alla revoca dell’obbedienza al “papa Luna” da parte del re d’Aragona.
Fu proclamato santo da papa Callisto III nel 1455.

«Il visionario del XIV secolo, colui che crede di interpretare i segni dei tempi per anticipare il futuro, è forse un marginale, un folle ed esaltato, perseguitato per le sue idee, accusato per la sua eterodossia e destinato al ludibrio della Chiesa e della società? Tutto il contrario: l’esempio catalano mostra che, lungi dall’essere degli asociali, i profeti erano accolti alla corte reale e adulati dalla borghesia in ascesa; alcuni hanno persino occupato importanti cariche ecclesiastiche; uno di loro Vincenzo Ferreri è stato canonizzato.»

(Martin Aurell, storico del Medioevo catalano)

Compralo su Amazon!

Please follow and like us:
error