Dalla spuma del mare

Si danno le curiose combinazioni nel mondo. Io aveva lasciato appena quel quartierino al terzo piano, e mi era piaciuto vedendolo, e continuava a piacermi per istrada pensandoci, e me ne andavo del mio passo solito a descriverlo alla mia Annetta, che era rimasta all’albergo ad aspettarmi, quando….
Ma non incominciamo disordinatamente.
Qual quartierino avevo io visto? Chi era Annetta? E in che paese accadeva la cosa? Annetta è mia moglie, il paese Milano, il quartierino doveva essere il nostro futuro nido.
Ed ora sono nel mio diritto ripetendo che nel mondo si danno le combinazioni curiose.

Salvatore Farina

Pubblicato nel 1876, ne Dalla spuma del mare Farina racconta di una intrecciata vicenda di eredità, nascite, innamoramenti, scambi di persona… Già nello stesso anno l’opera era pervenuta alla seconda edizione, a significarne il successo fra le lettrici ed il lettori.

«Il concetto morale, cardine di ogni mio lavoro, è la famiglia. Nobilitarla, rialzarla, difenderla, mostrare quanto grandeggi su tutte le altre istituzioni e quanto il sentimento di essa sopravanzi ogni altro sentimento umano.»

(Salvatore Farina, La Stella di Sardegna, 8 marzo 1879)

Salvatore Farina (Sorso, 10 gennaio 1846 – Milano, 15 dicembre 1918) è stato uno scrittore e giornalista italiano. Narratore ottocentesco di fama internazionale del Regno di Sardegna e del Regno d’Italia, Scrisse romanzi che per il loro carattere sentimentale sono stati paragonati a quelli di Charles Dickens.

Compralo su Amazon!

Facebook
Twitter
Instagram