Dei Filius

La Dei Filius è una costituzione dogmatica del Concilio Vaticano I sulla fede cattolica, approvata il 24 aprile 1870, pontefice papa Pio IX.
Il Concilio Vaticano I si aprì l’8 dicembre 1869. Alla fine del mese cominciarono le discussioni sul primo schema intorno agli errori del razionalismo, schema redatto dalla Commissione preparatoria al Concilio nei mesi precedenti la sua apertura. Dopo qualche settimana di studio e di esame, i Padri conciliari bocciarono lo schema ritenendolo oscuro, prolisso, polemico, troppo legato ad un linguaggio del passato, con sottigliezze note solo a pochi specialisti: più che un testo conciliare, fu ritenuto un lavoro erudito da professore di università. Una speciale commissione (la “deputazione della fede”) venne incaricata di preparare un’altra redazione.

Il rigetto dello schema iniziale fu un colpo per papa Pio IX, che pensava ad una rapida approvazione degli schemi preparatori e dunque ad una rapida conclusione del Concilio. Dall’altra parte, i Padri conciliari se ne rallegrarono perché era evidente che il Concilio al suo interno godeva di una certa libertà di movimento e vennero così fugati i timori di quelli che avevano giudicato il Concilio una semplice parata.

Papa Pio IX (in latino: Pius PP. IX, nato Giovanni Maria Battista Pietro Pellegrino Isidoro Mastai Ferretti; Senigallia, 13 maggio 1792 – Roma, 7 febbraio 1878) è stato il 255º vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica dal 1846 al 1878 e 163º e ultimo sovrano dello Stato Pontificio dal 1846 al 1870. Il suo pontificato, di 31 anni, 7 mesi e 23 giorni, rimane il più lungo della storia della Chiesa cattolica dopo quello di san Pietro. Fu terziario francescano ed è stato proclamato beato nel 2000.

Compralo su Amazon!

Non abbiamo bisogno

Non Abbiamo Bisogno è una lettera enciclica di papa Pio XI, promulgata il 29 giugno 1931, scritta in difesa dell’Azione Cattolica italiana in seguito ai tentativi del regime fascista di eliminarla.
Nell’enciclica viene denunciato da parte del fascismo «il proposito — già in tanta parte eseguito — di monopolizzare interamente la gioventù, dalla primissima fanciullezza fino all’età adulta, a tutto ed esclusivo vantaggio di un partito, di un regime» e la «persecuzione» nei confronti dell’Azione Cattolica operata a tale intento. Da ciò l’occasione per la condanna:
«colpire a tale scopo, come ultimamente si è fatto, le sue Associazioni giovanili equivale ad un vero e proprio impedire che la gioventù vada a Gesù Cristo». Nell’enciclica il Pontefice coglie l’occasione per difendere i Patti Lateranensi e per condannare esplicitamente il fascismo come dottrina totalitaria: «il fascismo è una vera e propria statolatria pagana, non meno in contrasto con i diritti naturali della famiglia che con i diritti soprannaturali della Chiesa».

Papa Pio XI (in latino: Pius PP. XI, nato Ambrogio Damiano Achille Ratti; Desio, 31 maggio 1857 – Città del Vaticano, 10 febbraio 1939) è stato il 259º vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica dal 1922 alla sua morte. Dal 7 giugno 1929 fu il 1º sovrano del nuovo Stato della Città del Vaticano.

Compralo su Amazon!

50 curiosità sulla Norvegia

La Norvegia, ufficialmente Regno di Norvegia (Kongeriket Norge in bokmål; Kongeriket Noreg in nynorsk), è uno Stato monarchico di tipo costituzionale dell’Europa settentrionale. Ha una popolazione di 5 324 000 abitanti e non fa parte dell’Unione europea. Il territorio ha una superficie di 385207 km² ed è compreso in maggioranza nella penisola scandinava, fino a estendersi alle isole Svalbard (in prossimità del polo nord), all’isola di Jan Mayen (al largo delle coste groenlandesi) e all’isola Bouvet, vicina all’Antartide, ma non rientrante nel trattato Antartico. Sono rivendicati anche i territori antartici della Terra della Regina Maud e dell’isola Pietro I. La Norvegia confina a est con la Svezia e a nord-est con la Finlandia e con la Russia, mentre a sud lo Skagerrak la separa dalla Danimarca. L’estesa costa norvegese, che si affaccia sull’oceano Atlantico e sul mare di Barents, è incisa da fiordi famosi in tutto il mondo. Le isole Svalbard e quella di Jan Mayen sono classificate al penultimo posto nella lista degli stati per densità di popolazione in ordine decrescente.
La storia della Norvegia ha inizio con i grandi mutamenti geologici e le ere glaciali che diedero vita ai celebri fiordi norvegesi. Fu proprio in questo ambiente proibitivo che giunsero dalla Siberia i primi abitanti del Paese, ovvero gli antenati degli odierni sami. Tuttavia, la storia norvegese è profondamente segnata dalla dominazione vichinga, che si estese ben presto in tutta l’area settentrionale dell’oceano Atlantico, gettando ombre e terrore anche sul mar Mediterraneo. Di grande importanza è la storia della Norvegia, che per secoli subì la dominazione della Danimarca e della Svezia. Prima la costituzione ottenuta nel 1814 − quando il Paese passò dalla dominazione danese a quella svedese − e poi l’indipendenza dalla Svezia nel 1905 hanno contribuito a creare un forte orgoglio nazionale tuttora esistente.
La nuova Norvegia indipendente (con Oslo come capitale) presentava condizioni di vita estremamente misere che costrinsero molti norvegesi all’emigrazione e a ciò si aggiunse anche la difficilissima esperienza della seconda guerra mondiale segnata dall’occupazione tedesca. Nei decenni successivi la Norvegia è passata dall’essere una società rurale a una società industriale urbanizzata: la svolta è arrivata alla fine degli anni sessanta con la scoperta del petrolio e del gas naturale, che in breve tempo ha reso la Norvegia uno degli Stati più ricchi del mondo. Infatti la Norvegia raggiunge le vette negli indici di vita, classificandosi prima per indice di sviluppo umano e per indice di progresso sociale.

I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

Compralo su Amazon!

Pastor Aeternus

La Pastor Aeternus è una costituzione dogmatica del Concilio Vaticano I sulla Chiesa di Cristo, approvata il 18 luglio 1870, essendo papa Pio IX. Con questa costituzione, il concilio ha definito due dogmi della Chiesa cattolica: il primato papale e l’Infallibilità papale.

Papa Pio IX (in latino: Pius PP. IX, nato Giovanni Maria Battista Pietro Pellegrino Isidoro Mastai Ferretti; Senigallia, 13 maggio 1792 – Roma, 7 febbraio 1878) è stato il 255º vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica dal 1846 al 1878 e 163º e ultimo sovrano dello Stato Pontificio dal 1846 al 1870. Il suo pontificato, di 31 anni, 7 mesi e 23 giorni, rimane il più lungo della storia della Chiesa cattolica dopo quello di san Pietro.  Fu terziario francescano ed è stato proclamato beato nel 2000.

Compralo su Amazon!