Posted on

Gaeta, dal mito alla storia

Dalla nascita avvolta nel mito – Virgilio nell’Eneide (Eneide, VII, 1-4) trovò l’origine del nome Gaeta nella nutrice di Enea, “Caieta”, sepolta dall’eroe troiano in quel sito durante il suo viaggio verso le coste laziali – fino a diventare crocevia della storia. L’assedio di Gaeta del 1860-1861, condotto dalle truppe dell’esercito piemontese guidate dal generale Enrico Cialdini, fu infatti un momento fondamentale del processo di conquista del Regno delle Due Sicilie, che portò alla proclamazione del Regno d’Italia. L’ebook “Gaeta, dal mito alla storia” è una chiara e esaustiva narrazione storica della cittadina laziale che si affaccia nell’omonimo golfo.

L’autore

Andrea Brengola (Gaeta, 1977), giornalista e conduttore televisivo, è laureato in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Viterbo. Curatore, presso l’Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici, dell’inventario informatico dei beni artistici dell’Arcidiocesi di Gaeta e molto attivo nella valorizzazione e promozione del patrimonio artistico e culturale.

#Amazon

Posted on

Le soluzioni negoziali alla crisi d’impresa

In seguito alla crisi economica e finanziaria dei recenti anni si è avvertita sempre più l’esigenza di procedure legislative aventi l’obiettivo di salvaguardare la continuità aziendale, massimizzando così l’utilità di tutti gli stakeholders e tutelando indirettamente i livelli produttivi ed occupazionali. Con il presente lavoro sono state analizzate le soluzioni concordate alla crisi d’impresa introdotte dal legislatore fallimentare e le recenti modifiche introdotte con il D.L. n. 78 del 31 maggio 2010 e con il D.L. n. 83 del 22 giugno 2012. In particolare si è evidenziato come l’approccio contrattuale possa costituire un valido strumento nella gestione della crisi aziendale ed una valida alternativa alle procedure liquidatorie.

L’autore

Francesco Ausiello nasce nel 1978 a Capua. Laureato in Economia Aziendale presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, si abilita come Dottore Commercialista e Revisore Contabile e diventa Dottore di ricerca in Economia presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Dopo aver conseguito varie specializzazioni ha lavorato prima nell’area contabile e marketing di diverse aziende private e, poi, dal 2005 presso la pubblica amministrazione.

#Amazon

Posted on

Il Santo

“Il Santo”, romanzo scritto da Antonio Fogazzaro nel 1905, riprende le vicende di Pietro Maironi, protagonista del romanzo precedente “Piccolo Mondo Moderno”. Pietro Maironi, abbandonata la vita attiva si rifugia dapprima in un convento, auspicando una profonda riforma della Chiesa, ed infine si ritira in solitudine, acquistando fama di santo.

L’autore

Antonio Fogazzaro (Vicenza, 25 marzo 1842 – Vicenza, 7 marzo 1911) è stato uno scrittore e poeta italiano. Fu nominato senatore del Regno d’Italia nel 1896. Dal 1901 al 1911 fu più volte tra i candidati al Premio Nobel per la letteratura, che tuttavia non vinse.

Introduzione a cura di Giovanni Fantasia
Nato a Gaeta nel 1984 e giornalista pubblicista dal 2008, ha collaborato con quotidiani, periodici, programmi radiofonici e siti internet di informazione. Laureato in Industria Culturale e Comunicazione Digitale, ha ricoperto l’incarico di addetto stampa del Sindaco di Gaeta dal 2007 al 2012.

 

#Amazon

Posted on

Il primo dio

“Questo libro contiene tutto di mia madre, o almeno dovrebbe, dato che io sono suo figlio. Il romanzo è la vita proiettata in forma scritta, e io amo il romanzo. Mia madre era innamorata del dolore e della pena, come tutti i santi prima di lei. Ricordo la sua sofferenza, e questo ricordo è una spada, una spada rovente che mi brucia la mente. Ricordo che era meravigliosa e questa meraviglia resta con me.” Tratto da “Il primo dio”.

“Il primo dio” è l’autobiografia postuma di Emanuel Carnevali, poeta dimenticato, nato nel 1897 a Firenze e fuggito a 16 anni in America, da un padre dal “cuore nero”, come egli stesso dirà nelle sue memorie. Colpito da una malattia nervosa, l’encefalite letargica, nel 1922 ritornò in Italia dove morì l’11 gennaio 1942 nella Clinica Neurologica di Bologna.

#Amazon